“Ausmerzen”: Sarti mette in scena Paolini

0
26

Chiude il filo rosso della Memoria dal 20 febbraio al 3 marzo, in prima nazionale, la nuova produzione del Teatro della Cooperativa Ausmerzen-Vite indegne di essere vissute, testo di Marco Paolini (firmato insieme a Mario Paolini, Michela Signori e Giovanni De Martis), diretto da Renato Sarti, in scena con Barbara Apuzzo. È il racconto di Aktion T4, nome del progetto di eliminazione di “vite indegne di essere vissute”, dei malati mentali, dei disabili e dei bambini affetti da malformazioni, messo in campo dai nazisti tra il ’39 e il ’41.

Un omaggio, a 100 anni dalla nascita, a Franco Basaglia, che non fu solo innovatore nel campo della salute mentale, ma era stato anche antifascista e fu imprigionato per sei mesi per aver distribuito dei volantini. “Per questa stagione, come direttore artistico – spiega Renato Sarti – avevo pensato a qualche iniziativa dedicata al grande psichiatra veneziano e mi è venuto in mente Ausmerzen di Marco Paolini. Un testo straordinario con tutta una serie di rimandi strettamente legati alle problematiche riguardanti i temi della salute mentale. Quando l’ho chiamato per chiedergli se poteva portarlo da noi, dopo avermi comunicato che i suoi impegni glielo impedivano, mi ha proposto: «Perché non te lo fa ti? Me fido». Un’occasione che ho subito accettato al volo, perché mi è sembrata davvero un’ottima opportunità per cimentarmi con uno dei suoi lavori più interessanti e profondi e per aggiungere un ulteriore tassello al mio percorso teatrale di ricerca, di studio e di approfondimento sui temi legati alla grande Storia del secolo passato e soprattutto alla Seconda Guerra Mondiale”. Da notare che Sarti ha iniziato la sua carriera lavorando proprio nel teatro che aveva sede nell’Ospedale Psichiatrico di Trieste, nel 1972, nel pieno della rivoluzione attuata da Basaglia. Esperienza fondamentale per la sua formazione umana e artistica.

Dal 24 febbraio al 2 marzo al Teatro della Cooperativa sono in programma anche una serie di incontri dopo lo spettacolo per approfondire alcuni temi legati alla disabilità e all’inclusione sociale. Qui il programma completo

ORARI SPETTACOLI

martedì, mercoledì, venerdì e sabato ore 20:00

giovedì ore 19:30

domenica ore 17:00 (a giugno ore 20:00) 

lunedì riposo

BIGLIETTI

intero 18 € – riduzioni convenzionati 15 € – under 27 10 € – over 65 9 €

giovedì biglietto unico 10 €

diritto di prenotazione 1 € (non applicato agli abbonamenti e ai biglietti acquistati online)

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here