Francesco Fassone: “Il racconto una città nuova dalla mente degli spettatori”

0
56

Francesco Fassone, architetto e scenografo, racconta a Top Hat Spettacolo Online la genesi dello spettacolo che ha ideato Architettura della disobbedienza in prima nazionale al Kilowatt Festival 2021 il 23 e 24 luglio. La regia è di Emiliano Bronzino e la drammaturgia Fabrizio Sinisi.

Una performance immersiva e interattiva – guidata da Maria José Revert per 18 spettatori alla volta – che indaga il concetto di inconscio collettivo della città e si interroga sulle discrepanze tra la rappresentazione istituzionale e mediatica dello spazio urbano e la percezione soggettiva che ne hanno gli abitanti. Verrà creata una città nuova, generata dalla somma delle immagini prodotte dalla mente di tutti i partecipanti.

“Con questo progetto, prodotto da Associazione Craft – spiega Fassone – cerco di indagare sulle discrepanze tra la narrazione mediatica-istituzionale della città e quella che è invece la percezione soggettiva che ne hanno gli abitanti”.

ARCHITETTURA DELLA DISOBBEDIENZA

Ven 23, Palazzo Aloigi Luzzi 18:00, 19:15, 20:30, 21:30
Sab 24, Palazzo Aloigi Luzzi 18:00, 19:15, 20:30, 21:30

ideazione Francesco Fassone
drammaturgia Fabrizio Sinisi
regia Emiliano Bronzino
con Maria José Revert, Daniele Timpano
creazione e messa in scena Emiliano Bronzino, Francesco Fassone, Maria Josè Revert
consulenza scientifica Dipartimento di Design del Politecnico di Milano
collaborazione alla creazione Elisabetta Maniga
direzione tecnica Elia Iachetti

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here