Abbiamo incontrato Shawna Farrell, fondatrice e direttrice della BSMT – Bernstein School of Musical Theater di Bologna, Mauro Simone, vice direttore e docente di recitazione e Gillian Bruce, docente di danza e coreografa per raccontarci le prossime audizioni per accedere al Corso Accademico di Musical Performers dell’Accademia e per la prima edizione del Corso di Alta Formazione per coreografi di Musical Theater.
“Il performer italiano è davvero speciale – precisa Shawna Farrell – ha talento, fantasia, grinta, anche se a volte è poco rigoroso”.
“Il talento dei performers italiani – spiega Gillian Bruce – è cresciuto perché ora è davvero a 360 gradi, con lo stesso livello di studio nel canto, nella recitazione e nella danza, che è fondamentale nel musical, per diventare un Triple Threat Performer (Performer a Tutto Tondo”).
“Siamo molto fieri dei talenti usciti dalla BSMT – prosegue Mauro Simone – che sono davvero tanti, da Giulia Fabbri a Filippo Strocchi agli Oblivion. Basti pensare che circa il 70 per cento dei diplomati BSMT lavora nel mondo dello spettacolo sia in Italia sia all’estero”.