Abbiamo incontrato Tobia Rossi, uno dei giovani drammaturghi più prolifici della scena contemporanea. Dotato di una scrittura asciutta, ma anche molto ironica e pungente, ha spaziato in ambiti diversi, dalla prosa al musical, sempre con una particolare attenzione per “personaggi apparentemente comuni in situazioni straordinarie”. “Le ispirazioni possono essere molteplici a seconda del testo – chiarisce Tobia –  Può essere una notizia di cronaca, un aneddoto raccontato da qualcuno, un pensiero semplicemente elaborato, tutto quello che è il frutto di un’osservazione attenta e costante di ciò che mi avviene attorno e dentro”.
Tantissimi i testi al suo attivo. Come Erika e Omar, Dove crescono le ortiche, M.A.D. Mamme Adottive Disperate, La cosa brutta, Sceme tagliate, solo per citarne alcuni.
Il prossimo maggio sarà premiato con il Mario Fratti Award  per il suo testo Nascondino che sarà tradotto in inglese col titolo Hide and seek e presentato a New York City durante InScena! Italian Theatre Festival.
Il 28 maggio debutterà inoltre al Teatro Leonardo con Smack il Musical – bacia chi ti pare!, un’ironica musical comedy sulle disavventure di cinque ragazzi gay nella Milano di oggi.