domenica, Giugno 7, 2020
Home Interviste "Tutto quello che volete", ironia e intelligenza della commedia francese

“Tutto quello che volete”, ironia e intelligenza della commedia francese

La nostra intervista a Fabrizio Visconti, Rossella Rapisarda e Antonio Rosti regista e interpreti di "Tutto quello che volete", l’ultimo testo della coppia d’oro Matthieu Delaporte – Alexandre de la Patellière in prima nazionale al Teatro Litta fino al 12 maggio.

-

Ecco una bella chiacchierata con Fabrizio Visconti, Rossella Rapisarda e Antonio Rosti regista e interpreti di Tutto quello che volete, l’ultimo testo della coppia d’oro Matthieu Delaporte – Alexandre de la Patellière.

Dopo il successo di “Montagne Russe” di Eric Assous, La Compagnia Eccentrici Dadarò prosegue la sua indagine sulla commedia francese con un testo mai rappresentato in Italia.

“E’ una commedia tipicamente francese – precisa Fabrizio Visconti – che non cerca mai la battuta facile, ma gioca invece sul filo dell’ironia, dell’intelligenza e dell’arguzia”.

Una scrittrice in crisi creativa e alle prese con l’improvvisa irruzione di un vicino di casa decisamente diverso da lei. “Lucie, il mio personaggio – racconta Rossella Rapisarda – è depressa per mancanza d’infelicità, non ha più una vena creativa, proprio proprio perché ha sempre scritto delle proprie disgrazie”.

“Io sono Tomas, il suo vicino di casa – prosegue Antonio Rosti – un uomo pratico, molto diverso da Lucie. Eppure ognuno trova nell’altro una vita che forse non avrebbe mai immaginato”. Tutto quello che volete sarà in scena al Teatro Litta fino al 12 maggio.

06mag(mag 6)20:3012(mag 12)16:30Tutto quello che voleteMTM Teatro Litta

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità dal mondo dello spettacolo e partecipare alle nostre iniziative!

Evviva! Ti sei iscritto!

X
X