Una commedia acida sul rischio di dover barattare la verità per un po’ di felicità, uno spettacolo sulle opinioni confuse per verità assolute e uno sguardo satirico sull’estenuante gioco di ruoli tra uomo e donna. E’ La prova, il nuovo spettacolo di Bruno Fornasari in prima nazionale al Teatro Filodrammatici di Milano dal 10 al 27 gennaio.

Gli interpreti sono Tommaso Amadio, Emanuele Arrigazzi, Orsetta Borghero, Eleonora Giovanardi. Fede dirige una piccola agenzia di comunicazione che deve vincere la gara per un importante spot contro la violenza sulle donne. Diana è la creativa chiamata per fare la differenza su un argomento così delicato. Non era scontato che lei accettasse perché, testa calda, l’ultima volta se n’era andata a metà progetto per divergenze con Edo, l’altro socio dell’agenzia. Il clima nel team riunito sembra proprio quello giusto, per questo Fede ha appena accarezzato la spalla di Diana per darle un buffetto di benvenuto. Il problema è che Fede le ha accarezzato la spalla nuda, non l’altra coperta dalla manica. Ok, Fede è mancino e ha toccato la spalla più comoda, ok Diana si veste in modo eccentrico, è la prima ad ammetterlo, ma…
Per Diana la carezza del capo aveva qualcosa di strano. Fede è sempre stato una brava persona e lei lo sa. Come fargli capire che quel contatto l’ha appena tradito? Come dargli prova che quel contatto ha svelato a Diana che, in realtà, Fede potrebbe essere diventato, suo malgrado, un pervertito? Occorre l’aiuto di Edo, dell’amica Mary e degli altri colleghi per aiutarlo a capire. Prima di creare lo spot vincente Fede va salvato dal mostro che potrebbe diventare.
Dopo lo scandalo di abusi sessuali amplificato a livello mondiale dal movimento #metoo, Bruno Fornasari, tocca uno dei nervi più scoperti della società attuale ponendo domande scomode. È davvero possibile, dopo millenni di evoluzione dell’homo sapiens, pensare a un predatore senza complici? E quale miglior complice di chi potrebbe condividere il tuo stesso destino e dovrebbe quindi avvisarti d’essere una potenziale preda? Uno squalo non si nutre di tutti i pesci che trova, col pesce pilota vive in un rapporto simbiotico e di mutuo vantaggio. In tempi di caccia al mostro, denunciare anche questo potrebbe essere un buon passo avanti per sparigliare le carte e diventare tutti davvero “femministi”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here