Declan Donnellan approda a Milano con la sua prima produzione al Piccolo Teatro e in Italia con una compagnia tutta italiana. Dopo i successi al Piccolo con Cymbeline nel 2007, Macbeth nel 2010 e Racconto d’inverno nel 2016, è ora la volta de La Tragedia del vendicatore di Thomas Middleton.
Donnellan, uno dei più grandi registi europei, Leone d’Oro alla carriera, ha presentato alla stampa lo spettacolo presso la Scuola del Piccolo Teatro, dalla quale provengono la maggior parte degli interpreti. Il testo, adattato in italiano da Stefano Massini, è stato rielaborato “battuta per battuta”, con una grande attenzione al linguaggio e non alla lingua. “Recitare in Italiano – ha precisato il grande regista –  non cambia il mio intento che è quello di dare più rilevanza al linguaggio. L’arte infatti finisce quando le parole finiscono”.

Il testo di Middleton, drammaturgo giacomiano contemporaneo di Shakespeare, si svolge in un’Italia corrotta, luogo di intrighi, lussuria, narcisismo e brama di potere, in una corte del Seicento spaventosamente contemporanea. “Il testo di Middleton è molto interessante – ha spiegato Donnellan. Nella sua epoca l’Italia era un luogo proibito, era parte della malvagia Europa cattolica, luogo di lussuria e corruzione invalicabile per l’Inglese protestante. Credo che apparisse un po’ come per i nostri genitori l’America degli anni ’50”.
Middleton attribuisce ai personaggi della sua pièce nomi che ne connotano fin dall’inizio il ruolo e il comportamento: Vindice, Spurio, Supervacuo, Lussurioso, Ambizioso, Castiza…. 
La storia si innesta sulla ricerca di vendetta del giovane Vindice, a cui il malvagio duca ha ucciso l’amata, ma ci parla in realtà di un governo corrotto e consumista, di una società ossessionata dalla celebrità, dalla posizione sociale e dal denaro.
“Trattando il lato misterioso della crudeltà – prosegue Donnellan – Middleton riporta l’arte allo spettatore. Per questo si può definire La tragedia del vendicatore un’opera politica. La politica comincia nella relazione che si ha con noi stessi”.
Lo spettacolo, in italiano, sarà sovratitolato in inglese nelle recite del 9, 13, 17, 20, 27 ottobre e 3, 10 novembre. Sovratitoli a cura di Prescott Studio.

09ott(ott 9)19:3016nov(nov 16)20:30La tragedia del vendicatorePiccolo Teatro Strehler

Web Hosting