“Poetica” Tindaro Granata porta in scena Franco Arminio

0
18

Dall’11 al 14 aprile al Teatro Fontana va in scena Poetica, spettacolo con poesie di Franco Arminio, testi e regia di Tindaro Granata ed elaborazione drammaturgica di Proxima Res. Gli interpreti, oltre allo stesso Tindaro Granata, sono Caterina Carpio, Federica Dominoni, Emiliano Masala e Francesca Porrini.

Lo spettacolo, costruito a partire dai componimenti del poeta e paesologo Franco Arminio, è una mappa umanografica” dei paesi italiani, un viaggio alla scoperta di luoghi che conservano la memoria della gente che li ha abitati.
Se guardiamo attentamente i paesi delle nostre province vedremo che sono pezzi di vita lasciati lì a invecchiare come lintonaco di una casa; sono storie di persone che, come finestre, si aprono e si chiudono al mondo; sono sacrifici e sono gioie, si incrociano come vicoli e strade.
Grazie alla potenza evocativa delle parole di Franco Arminio riusciamo a ritrovare lo spirito di un paesaggio che sta lentamente scomparendo. Forse non si tratta solo di un paese reale, ma di un luogo che è nellanima di ognuno di noi.

La scrittura di Tindaro Granata si mette dunque a servizio del verso, sperimentando un modo originale di far dialogare poesia e drammaturgia teatrale, a volte includendo luna nell’altra, altre lasciando una separazione per far sì che si riuniscano solo attraverso lo spazio vuoto.
Con le poesie di Arminio tornano a vivere personaggi mitologici e personaggi popolari, figure il cui ricordo affiora ancora oggi nei discorsi di chi è rimasto.
Fondamentale per la genesi dell’opera è stato il confronto continuo con gli attori e le attrici in scena. Grazie ai loro ricordi sono nate le cinque brevi storie che raccontano un momento cruciale nella vita di una persona, a partire da un abbandono.

Lintuizione della scenografa e costumista Margherita Baldoni crea un paese immaginario, onirico e originale, rappresentato da cinque stendibiancheria sui quali vengono appesi e fatti sgocciolare i sogni, insieme alle fatiche di una vita di mille e più emozioni.

Le storie e le poesie si muovono tra questi oggetti di uso comune, come a muovere ogni persona in un quotidiano fare perso nel tempo. Poetica è un tentativo di dialogo con i propri paesi, fisici o interiori per ribadire quanto, ancora, ci sia bisogno di poesia.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here