Va in scena in prima mondiale al Piccolo, prima di attraversare l’Oceano per essere allestito a New York, L’isola del tesoro, la riduzione firmata da Eugenio Monti Colla del classico della letteratura per l’infanzia. La scelta, condivisa con Sergio Escobar, di proporre lo spettacolo in prima mondiale al Piccolo Teatro Grassi, prima della tournée negli Stati Uniti, conferma la validità e la lungimiranza del progetto, iniziato quasi vent’anni fa, di proporre le grandi produzioni internazionali della Carlo Colla & Figli nel luogo che è stato, ed è tuttora, l’espressione più alta del teatro Italiano a partire dal secondo dopoguerra.
Eugenio Monti Colla, al momento della sua scomparsa, aveva completato la
riduzione del testo della prima parte dell’Isola del tesoro, tratto dal romanzo di Stevenson, che la Compagnia aveva deciso di mettere in scena su richiesta del New Victory Theater di New York (che ospiterà lo spettacolo, nella versione in lingua inglese, nel marzo 2020). Come sempre aveva accettato questa sfida con entusiasmo ma anche con umiltà. Confrontarsi con uno dei testi più classici della letteratura d’avventura, dopo aver scritto più di quaranta nuovi spettacoli nel corso della sua carriera marionettistica, rappresentava l’ennesima occasione per mostrare le potenzialità delle marionette e la loro capacità di diventare interpreti di grandi storie, quali I promessi sposi e Il giro del mondo in ottanta giorni.

11giu(giu 11)19:3023(giu 23)16:00L'isola del tesoroPiccolo Teatro Grassi