lunedì, Novembre 18, 2019

“Mio zio Samir” a Campo Teatrale

Dopo il successo della scorsa stagione di Falafel Express ritorna a Campo Teatrale la Compagnia Lumen con Mio zio Samir scritto da Roberto Scarpetti.
Jamal, 28 anni, è impiegato alle poste di Tunisi. Quando suo zio Samir muore, Jamal deve partire per l’Italia e sistemare le questioni relative all’eredità di questo zio a lui praticamente sconosciuto. Il giovane arriva in Italia carico di aspettative e fiducioso nei confronti del futuro. Ma ciò che aspetta Jamal è il segreto che ha portato lo zio lontano dal suo paese d’origine.

“L’idea di lavorare a “Mio zio Samir” – spiega la regista Elisabetta Carosio – nasce da una precedente collaborazione tra la nostra compagnia e Roberto Scarpetti, che ha già firmato il nostro spettacolo “Falafel Express”.
Anche tematicamente, possiamo dire che rimaniamo vicini al nostro precedente spettacolo. Se in “Falafel Express” raccontavamo le vicende di un ragazzo italiano, che italiano non è per la legge in quanto figlio di genitori arabi, e quindi ci addentravamo nei problemi legati ius soli e più in generale in quelli dell’identità (il tutto in chiave di commedia), con “Mio zio Samir” si rovescia il punto di vista e si racconta come è vista la cosiddetta italianità attraverso gli occhi di un ragazzo tunisino che dall’Italia torna a casa sua, dopo aver capito che il mondo occidentale non fa per lui.
Con un tono velato di melanconia, si rimane però in una narrazione leggera, in alcune scene vicina a un linguaggio comico grottesco che abbiamo già sperimentato, come compagnia, in altri lavori con grandissimo divertimento della squadra di attori e degli spettatori”. 

29ott(ott 29)21:0003nov(nov 3)18:30Mio zio SamirCampo Teatrale

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità dal mondo dello spettacolo e partecipare alle nostre iniziative!

Evviva! Ti sei iscritto!

X
X