Prosegue al Teatro Fontana dall’11 al 12 ottobre la rassegna Ottobre Rosa con il secondo capitolo della Trilogia dei Legami firmato da Caroline BaglioniMio padre non è ancora nato è un dialogo ad una voce sola fra padre e figlia. In scena l’attrice fa rivivere entrambi entrando e uscendo continuamente fra i due personaggi. Questo colloquio immaginario tra due persone quasi estranee è un tentativo di colmare un abisso, di sciogliere vecchie incomprensioni, di risanare un rapporto ormai logorato.   

È una storia inventata quella che vediamo in scena. Ciò non di meno qualcuno, con la cura dello sguardo, potrebbe percepire in filigrana un’eco distorta e lontana proveniente dal vecchio Edipo a Colono sofocleo: l’eroe dalla cattiva sorte, il «supplice che porta salvezza» scacciato e maledetto che vaga cieco e ramingo accompagnato dalla figlia Antigone. Probabilmente, però, è anche una storia che riflette sul perdono. Perdonare significa in definitiva perdonare qualcun altro, ma anche in un certo senso, se non in primo luogo, perdonare se stessi. Dare a se stessi una possibilità di uscita, di riscatto da una condizione di sofferenza. 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here