Giovanni Vernia è un ragazzo normale, nasce a Genova e proviene da una famiglia di origini meridionali. Il padre, maresciallo della Guardia di Finanza, gli dà un’educazione severa e i mezzi per studiare. Giovanni si laurea così a pieni voti in ingegneria e si trasferisce a Milano dove si avvia ad una brillante carriera da manager. Tutto sembra andare perfettamente ma un giorno, quasi per caso, si trova catapultato nel mondo dello spettacolo e la sua vita cambia.

Il divertimento in questo nuovo spettacolo, – spiega Paolo Uzzi, collaboratore ai testi – nasce tutto dalla capacità innata di Giovanni Vernia nel saper raccontare aneddoti della sua vita e curiosità, riuscendo a rendere vivi i protagonisti delle sue storie. Non è quindi uno spettacolo semplicemente narrato, ma è come si entrasse in un film, che poi è quello che riesce a ricreare parlando di se stesso. Il talento comico di Giovanni Vernia risiede proprio in questo, nel fatto che lo spettatore non si reca a vedere uno spettacolo, ma ne entra a far parte, ne viene avvolto, attraverso le performance dell’attore, tutte differenti tra loro, spaziando dalla musica, al canto, dalla parodia al ballo.

Insomma, andando via dal Teatro non si ha soltanto l’impressione di essersi divertiti con Giovanni Vernia, ma di essere entrato a far parte della sua vita, del suo modo di essere e di pensare.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here